domenica 30 ottobre 2011

Almeno tu nell'universo












Mi hai segnato con ciò che non sapevo.
Ma non sono l'universo.  Al massimo  sono solo, un verso...













Io non mi vedo più.
Scusami dunque.




Io non sono io 



Io non sono io.
                                    Son questi
che mi cammina accanto e ch'io non vedo;
che sto, talora, per vedere,
e che, talora, oblio.
Colui che tace, quieto, quando parlo,
che perdona, soave, quando odio,
che passeggia là dove non sono,
colui che resterà quando io muoia. 


 J.R. Jimenez (Trad. M.G. Profeti)



E' una buona domenica questa?

19 commenti:

  1. Bello anche per me quello che tu mi mostri ed io riesco a scorgere attraverso la tua "lanterna".
    Credo di avere già letto da qualche parte " Io non sono io" sebbene non conoscessi chi ...non è.

    Anch'io talvolta mi cerco senza trovarmi...e mi cerco non tanto per vedere chi sono, spesso arrivo a sfiorarmi e ho la sensazione di sapere, quanto per guardare se somiglio a chi vorrei..
    poi però indietreggio e forse per una sorta di timoroso credo cedo il passo ....a colei che mi precede ...chissà se si presenta meglio, di certo vorrei a volte, che saltasse le presentazioni e restasse, un giorno,al posto mio per prestarmi gli "occhi".

    RispondiElimina
  2. Gizeta: comunicare con te, trasmettere... è facile. Hai ragione. Riusciamo a vederci subito anche quando lasciamo che ci precedano...

    RispondiElimina
  3. Io non sono una esperta del repertorio della Martini, ma questa canzone mi rapisce sempre. Mi sembra esprimere perfettamente il bisogno di amore totale che tutti abbiamo

    RispondiElimina
  4. La persona che ti ha segnato, spero lo sappia, è fortunata.

    ps: riguardo al tuo commento da me, parole così tenere da uno psichiatra. Grazie.
    Fede

    RispondiElimina
  5. Stanza: hai ragione. Questa canzone è poetica. Camuffa l'infinito bisogno d'amore che, senza prenderci in giro, un po' tutti sentiamo. Ma essere al centro di questo universo, quanto è difficile... C'è da smarrirsi.

    Fede: be', non so quanto fortunata...

    Ps: uno psichiatra non è un orco cattivo. Qui incontri l'anima pure. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. No, no. Nessun orco, per me tale figura è insignificante.
    Infatti ti leggo perchè sono solo mossa da interesse verso il tuo blog.
    Se qua su scrivessi di cose inerenti alla tua professione, credo che non starei scrivendoti un commento.
    Pardon, ma la penso così.
    Fede

    RispondiElimina
  7. Fede: libera di avere un tuo qualsiasi pensiero a riguardo... Ovviamente sono contento del tuo interesse per il blog e per chi lo scrive. ;) Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  8. ...niente da dire...la canzone prima la si "ascolta/vive" sempre con grande piacere.

    ...per fortuna sono in molti del mio stesso pensiero.
    ciaoo Vania

    RispondiElimina
  9. hanno già detto tutto loro...
    non mi resta che augurare alla eventuale fortunata che tua sia sempre all'altezza della canzone...e a te ...che lei ti meriti!

    RispondiElimina
  10. ed io che mi sento io, al contrario di juan ramon....non capita spesso di avere questa sensazione di non essere poi così sbagliati..

    RispondiElimina
  11. Vania: sapevo che ti sarebbe piaciuta...

    Anella: per il futuro c'è tempo, e non ho tutta questa fretta... ;)

    Sunshine: ma si, in fondo andiamo bene così come siamo... Succede spesso quando il mercoledì frega la domenica.

    RispondiElimina
  12. Trish: ricambio... e tanti auguri... ;)

    RispondiElimina
  13. Ne ho 2. E sono pochi mannaggia! per poco non bruciavo il ragù.
    L'ho salvato per un pelo (altrimenti chi le sente le tagliatelle domani a pranzo!)

    RispondiElimina
  14. Sublime, ciò che arriva prepotente, ascoltando ciò che si legge tra le righe...

    RispondiElimina
  15. Dark: arriva quando risuona nella tua vita il sublime. E' ciò che ti appartiene, io sono soltanto un mezzo...per te, per chi ci sente qualcosa. E sono nel bel mezzo della mia vita pure. Sempre mezzo insomma, mai metà.

    RispondiElimina
  16. Ma a me pari talmente intero...
    Sarai pure un mezzo, ma attraverso ne esprimi anche, parte di te.
    Ma davvero hai 30 anni?
    Ne dimostri di più.

    PS: L'abbraccio è arrivato... bene accetto e ricambiato.

    RispondiElimina
  17. Dark: dici così perchè non mi hai mai visto fare il cretino! ;)

    RispondiElimina