domenica 27 marzo 2011

Un mese!

Questo piccolo blog oggi compie un mese. Per più di duecento volte le pagine sono state lette. Per questo grazie, grazie a tutti voi, che della poesia avete colto il senso.

Per festeggiare, una canzone e una poesia, che ho incrociato questo pomeriggio, come due amici che avevano tanto da dirsi, lungo lo stesso percorso...








" Non dovresti conoscere la disperazione
se le stelle scintillano ogni notte;
se la rugiada scende silenziosa a sera
e il sole indora il mattino.
Non dovresti conoscere la disperazione - seppure
le lacrime scorrano a fiumi:
non sono gli anni più amati
per sempre presso il tuo cuore?
Piangono, tu piangi, così deve essere;
il vento sospira dei tuoi sospiri,
e dall'inverno cadono lacrime di neve
là dove giacciono le foglie d'autunno;
pure, presto rinascono, e il tuo destino
dal loro non può separarsi:
continua il tuo viaggio, se non con gioia,
pure, mai con disperazione! "


Emily Bronte


Bella è la vita

13 commenti:

  1. Questa canzone è semplicemente fantastica!

    RispondiElimina
  2. Concordo... Grazie per essere passata Aurora

    RispondiElimina
  3. Grazie a te per essere passato dal mio blog :D vieni più spesso così potrai aiutarmi con l'interpretazione di altri sogni!!!

    RispondiElimina
  4. le parole di E.B. sono meravigliose, semplici e vere, verissime :)

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. "Piangono, tu piangi, così deve essere", ma "continua il tuo viaggio, se non con gioia,pure, mai con disperazione!" Meravigliosa
    30 marzo 2011 16:59

    RispondiElimina
  7. mi piace....
    un mese...
    ecco quanto staremo insieme...un mese...
    il 22 agosto sarà il nostro ultimo giorno....
    i confini rendono il nulla "qualcosa"...
    è nei confini l'esistenza...

    un mese :)

    buon mese a noi ;)

    RispondiElimina
  8. Le tue parole sono sibilline. Farò finta di averle capite. ;)

    Un mese può essere il primo pezzetto della vita, o anche l'ultimo. Con una forzatura da parte degli altri, possiamo nascere in un giorno prestabilito. Con una forzatura da parte nostra, possiamo smettere di vivere in un giorno prestabilito. La vita, come la morte in fondo, è un atto di volontà. O di mancanza di volontà. Se ritieni questo sia l'ultimo dei nostri mesi, allora lo sarà...Ma non diamo un tono drammatico alla cosa, ok? La vita non è solo tragedia per fortuna...;)

    RispondiElimina
  9. nessuna delle mie parole era tragedia o dramma...
    :)
    strano tu abbia colto questo!
    non credi?
    ;)

    RispondiElimina
  10. il 22 nella smorfia ha un significato...
    mentre riposavo mi è venuto alla mente ed ho riso...

    RispondiElimina
  11. Anonimo: non so, sarà che si parlava di addii...Tendenzialmente non si festeggiano ;)

    Ps:conosco molto bene il significato del 22. Perchè hai riso? ;)

    RispondiElimina
  12. non parlavo di addii ma di un dono...

    uno spazio, la tua culla di versi...
    un tempo, deciso per caso ;)....

    non addii, quelli appartengono agli uomini che vivono la quotidianeità ...
    qui parlano anime!
    le anime non possono dirsi addio, possono però donarsi un tempo, per poi continuare a viversi fuori di quel tempo...

    forse sembro folle!
    forse lo sono...chissà...
    22...sono anche due numeri gemelli...
    follia gemellare :)

    che sciocca che sono a cercare simboli dove non ci sono!

    ma sono anche questo!

    un sorriso

    RispondiElimina
  13. Anonimo: si, nell'infinito le emozioni si perdono...non sei sciocca.

    RispondiElimina