mercoledì 23 gennaio 2013

Sole



Oggi brillava il sole. Come ha sempre fatto, nei secoli dei secoli contorti della mia anima. 




Così l'ho guardato negli occhi, e gli ho chiesto di venirti a cercare, e di illuminarti, e di illuminarmi.






Abbagliante e tremendo, come rapidamente
mi ucciderebbe il sole che sorge,
se non potessi ora e sempre emettere anch'io raggi di
sole.
Noi pure ascendiamo abbaglianti e tremendi come il
sole,
e il nostro sorgere fondiamo, anima mia, nella calma e
nel fresco dell'alba.











La mia voce cerca di ottenere quanto i miei occhi non
possono raggiungere,
con un ruotare di lingua circondo mondi e volumi di
mondi.

-W. Whitman-










Per un attimo ha riscaldato solo noi. Te ne sei accorta?






4 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perdonami anonimo. Non ho fatto in tempo a leggere il tuo messaggio. Ero col cellulare e l'ho cancellato per sbaglio. Pazienza. ;)

      Elimina
  2. eh si , si nota che qui non siamo al sud del mondo, del sole neppure l'ombra....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, qui siamo nel profondo sud...è tutto un sole.

      Elimina