sabato 3 novembre 2012

Serenade



Stamane mi svegliano queste note.


Mi svegliano dal profondo delle cellule che si commuovono.











Diffondono nello spazio, mi cercano sotto le lenzuola. Ammorbidiscono tutte le inquietudini. Mi lasciano con un profondo senso di gioia dentro.



Posso anche fare a meno dell’amore. Si, proprio così. Oggi so di poterne fare a meno.



Mi capita sotto gli occhi una poesia di Montale.




EX VOTO

Accade
che le affinità d'anima non giungano
ai gesti e alle parole ma rimangano
effuse come un magnetismo. È raro
ma accade.
Può darsi
che sia vera soltanto la lontananza,
vero l'oblio, vera la foglia secca
più del fresco germoglio. Tanto e altro
può darsi o dirsi.
Comprendo
la tua caparbia volontà di essere sempre assente
perché solo così si manifesta
la tua magia. Innumeri le astuzie
che intendo.
Insisto
nel ricercarti nel fuscello
e mai nell'albero spiegato, mai nel pieno, sempre
nel vuoto: in quello che anche al trapano
resiste.
Era o non era
la volontà dei numi che presidiano
il tuo lontano focolare, strani
multiformi multanimi animali domestici;
fors'era così come mi pareva
o non era.
Ignoro
se la mia inesistenza appaga il tuo destino,
se la tua colma il mio che ne trabocca,
se l'innocenza è una colpa oppure
si coglie sulla soglia dei tuoi lari. Di me,
di te tutto conosco, tutto
ignoro.

(da Satura, 1971)







Quanta importanza le avrei dato fino a ieri. Oggi invece sorrido.




Questa musica.




Questa musica vince le parole, e annulla perfino il silenzio...













Ps: sapete, la Serenata di Schubert l'ho suonata in una piccola orchestra. Quando ero forse troppo ragazzino per viverla, ma già abbastanza maturo per rubarla a tutti gli altri.



4 commenti:

  1. Quindi è l'ora della musica.Si può vivere senza amore? penso proprio di sì, ma non senza amare.
    Un abbraccio. Sereno fine settimana.
    Ps Schubert...senza amore anche lui, ma quanto amore nella sua musica...

    RispondiElimina
  2. Riuscire a sorridere è una conquista, tienitela stretta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, specie quando la morte vuole strapparti solo i pianti. Perdona i toni cupi. Ma anche questi servono, ad apprezzare i colori...

      Elimina