mercoledì 18 luglio 2012

Nostra città di Babele




- Bruegel -



[...] A Babele ogni progetto fallisce,
perchè le voci non diventano parole e i
suoni si disperdono nel pensiero autoreferenziale
di chi instancabilmente sogna da solo.
A Babele il domani non sorge,
perchè l'altro non esiste.
Babele c'è, è città opulenta che investe
lì dove la scelta di campo è isolarsi,
difendersi, manipolare, usare.
Babele ha cittadini illustri che insegnano
l'arte del travestimento; è patria di chi
strumentalizza l'altro senza mai volerlo incontrare,
di chi in un click pretende di salvare
o distruggere, gratificare o annientare.

Babele non è solo la città della grande
sfida lanciata dall'uomo a Dio;
Babele continua a essere lo spazio
dell'uomo contro se stesso, spazio del silenzio
imposto alla parola, spazio del non ascolto.
A Babele la parola non è incontro, 
non crea, non "mi fa". 
A Babele la parola non è mai un evento,
non è incontro di "Tu" che si donano
reciprocamente vita, volto, identità.
Babele è il solo oggi che, con me,
nasce e muore, che non si dà, non
è capace di perdersi nell'altro, 
per scoprirsi nuovo.
A Babele vivono migliaia di parole che
continuano a non accadere, a non fare
breccia, a non diventare vita [...] 
Babele non esiste fuori di noi,
non è il rischio di un modo nuovo
di fare comunicazione.

Babele vive in noi e dà se stessa
in ogni parola sprecata, in ogni
opinione resa verità, in ogni confronto negato,
in ogni progetto chiuso alla collaborazione,
in ogni ascolto rinviato, in ogni uso
e abuso di parola e silenzio.

A Babele la parola tace,
ma dove l'ascolto placa Babele,
il silenzio parla e la parola accade,
come evento nuovo che
ha il sapore della vita!

- Mariangela Tassielli-

4 commenti:

  1. Temo che ormai per molti la proprio città sia come questa Babele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovremmo tutti quanti riflettere molto su queste parole.

      Elimina
  2. ...dopo questa lunga assenza torno per riprendere il mio posto e come non venire a salutare il mio poeta preferito...felice di essere di nuovo qui e di sentirmi come mi sono sempre sentita nel tuo mondo, magnificamente bene...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una piacevole sorpresa il tuo ritorno. Passerò presto a trovarti... Un abbraccio.

      Elimina