lunedì 30 gennaio 2012

The Artist



Forse è così. Non sono poi di questi tempi io. 









Se ne va l'immaginazione, si accorda con le note del desiderio. 





E mi guardo dentro, ed è vero...



All'amore non servono le parole






Dite la verità, non ve l'aspettavate, che questo post divenisse la quarta lezione d'amore dico ...

Non vi aspettavate di trovarla qui.





E allora, perché non sia più di meraviglia, per voi pure la quinta...



E' dappertutto l'amore







E scorre anche il tempo di questo pomeriggio. 


Solo più lento...



44 commenti:

  1. E' dappertutto l'amore. Niente di più vero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, è l'unica cosa che non distingue tra sogno, realtà e mondo virtuale. Si trova proprio ovunque, e arriva oltre, ben oltre l'universo, in ogni tempo.

      Elimina
    2. Esatto, e chi meglio di me può dirlo? ;)

      Un abbraccio, psichiatra!!

      Elimina
    3. Già... ;)

      Sono contento di saperti ancora Trish. Un abbraccio a voi ragazzi e un bacino alla piccolina...

      Elimina
  2. ...ma sono curiosa di vedere il giorno di S.Valentino dopo tutte queste lezioni d'amore...come sarà.:))))

    ...non c'è dubbio l'amore se c'è...c'è ovunque.
    ciaooo Vania

    P.s...deve essere molto bello il film

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film è bello, e il giorno di San Valentino probabilmente non scriverò nulla... l'amore non potrebbe entrarci tutto.

      Elimina
    2. ..la mia era solo una battuta per S.Valentino...ma molto bello quello che hai detto/scritto.


      ciaooo Vania

      Elimina
    3. Scrivo cose così, senza importanza... ;)

      Elimina
  3. Nel film è deliziosa la scena quasi surreale del sogno/incubo.
    Viva l'amore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film mi ha emozionato. Dall'inizio alla fine. C'è molta bellezza diffusa. E c'è l'amore come cura e salvezza. Come sogno. Come l'inevitabilità. L'amore che spezza il destino...

      Elimina
  4. Mi pare di aver capito, sbirciando su Google, che è un film muto..forse è la volta buona che posso andarmelo a vedere senza dover aspettare che esca il dvd coi sottotitoli :)
    Dal poco che ho visto su you tube sembra pieno di poesia, come i film che piacciono a me.
    Quanto all'amore...noi siamo amore,penso, tu dici che ci vogliono proprio le lezioni?non può bastare uno sguardo?tu stesso hai scritto che l'amore non ha bisogno di parole...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film è un film muto, sì. Ma parla e dice tanto. Lo assaporerai con piacere. Io non ci capisco niente dell'amore. Cerco di imparare da ciò che capita. Un abbraccio.

      Elimina
    2. Un film muto, per un'ipoacusica è una manna dal cielo (il sonoro di oggi è sempre più incomprensibile, per me, come tutti i suoni filtrati attraverso un microfono) per cui lo assaporerò di certo.Sai, nonostante io sia così, l'amore lo percepisco come una risonanza, un entrare in risonanza con il proprio essere e quello dell'altra persona.Evidentemente ci sono suoni che si ascoltano col cuore e non con le orecchie. :)
      Contraccambio l'abbraccio e aggiungo "sereno fine settimana".

      Elimina
    3. Quando ci si innamora si percepisce chiaramente il passo vibrante di un esercito di emozioni...e tutti i sensi devono stare all'erta.

      Elimina
  5. Ho visto questo film dopo 12 ore di inventario. E quattro di sonno. Al buio della sala. Temevo di addormentarmi, ma non c'è stato alcun pericolo; davanti a tanta bellezza non se ne parla nemmeno di dormire. Quando lo spirito vola alto, pure la stanchezza fisica smette di farsi sentire. Bello bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'uomo ha bisogno della bellezza, esattamente come ha bisogno dell'acqua per vivere. Ti abbraccio.

      Elimina
  6. lezioni d'amore tu dici e pur se siffatta locuzione mi lascia perplessa apprezzo il tuo metodo e mi arriva lo spirito con cui conduci la difficile quaestio.. c'è stile e c'è il guizzo alla verità ché quello conta a suscitare palpito

    L'Artista, molto mi ha emozionato, ecco, rispetto al tema lezioni d'amore, è un Esercizio di stile alla Raymond Queneau, uno stile di narrazione in cui eleganza, pregevolezza e passione ballano assieme: veloci piedi felici nell'audacia sognante possibile del tip tap!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre sottile, capace di leggere tra le righe. Ti devo la conoscenza di questo film. Leggendo un tuo post mi sono messo in testa di vederlo, assolutamente. Poi un'altra amica me l'ha scovato in un cinema pochi giorni fa. Non credo alle coincidenze.

      R. Queneau e la sua Zazie nel metrò. Ci fecero un film muto se non sbaglio... purtroppo non l'ho visto, ma ho letto il libro. Pirotecnico. Presto leggerò "i fiori blu". Ti bacio.

      Elimina
    2. Sto in equilibrio
      confuso funambolo
      serio e faceto.

      haiku del 2 gennaio 2001



      Aria di danza
      leggerezza fragile
      di funambolo.

      haiku del 20 marzo 2001


      due haiku miei, qui, per simpatia

      Elimina
    3. Apprezzo il regalo, sai quanto. Mi piacerebbe sapere perchè proprio questi haiku. E come io riesca a mantenere l'equilibrio in mezzo alle correnti...

      Ti abbraccio, perchè "patiamo" insieme... ;)

      Elimina
  7. http://www.youtube.com/watch?v=8Xbow9faH3s

    Concesso....
    mai scontato...
    l'Amore fluisce...
    come un torrente senza chiuse...
    un caro saluto..
    dandelìon

    RispondiElimina
  8. Già, l'amore fluisce, e se non trova il suo naturale sbocco diventa lago. Peggio, stagno.

    Grazie per il regalino, sempre felice di riceverne uno. Vuol dire che sei presente al mondo.

    RispondiElimina
  9. All'amore non servono lezioni, è lui che da lezioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figuriamoci Cosimo... ;) e' l'Amore che fa carte...

      Elimina
  10. Ma c'è anche un altro punto di vista sull'amore. E' forse bene, comunque, ricordarlo :))

    Non amiamo mai nessuno. Amiamo solamente l'idea che ci facciamo di qualcuno. E' un nostro concetto (insomma, noi stessi) che amiamo. Questo discorso vale per tutta la gamma dell'amore. Nell'amore sessuale cerchiamo il nostro piacere ottenuto attraverso un corpo estraneo. Nell'amore che non è quello sessuale cerchiamo un nostro piacere ottenuto attraverso un'idea nostra. (...) Perfino l'arte, nella quale si realizza la conoscenza di noi stessi, è una forma di ignoranza. Due persone dicono reciprocamente "ti amo", o lo pensano, e ciascuno vuol dire una cosa diversa, una vita diversa, perfino forse un colore diverso o un aroma diverso, nella somma astratta di impressioni che costituisce l'attività dell'anima.
    F. Pessoa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non conoscessi Pessoa rischierei di rimanere abbagliato dal fascino delle sue parole. Sono così significative che quasi mi convincono, sembrano assolute. Ma anche lui, dell'amore, vede solo un pezzetto...

      Esiste veramente l'Amore! Io l'ho visto! E' un demone che si impossessa dei corpi. Qualcosa di esterno a noi e di sconosciuto. Viene da dentro, fuoriesce, torna dentro le cellule, ci trasforma, poi fuoriesce, e trasforma ancora l'altro, il mondo che circonda,e poi gira vorticosamete nel cielo delle stelle, diventa sogno, desiderio, rientra nei corpi, si fa fuoco, brucia di passione, si chiama orgasmo, serenità, gioia, abbraccio, sonno e risveglio. Assomiglia alla vita vissuta in tutta pienezza.

      Un bacio a te e un abbraccio al buon Fernando.

      Elimina
    2. E così parlò Nietzsche:
      "Noi lavoriamo continuamente all'inganno di noi stessi. E ora credete voi, che tanto parlate e decantate l'obliar se stessi nell'amore, lo sciogliersi nell'io nell'altra persona, che ciò sarebbe qualcosa di sostanzialmente diverso? Dunque si infrange lo specchio, ci si immagina in un'altra persona che si ammira, e si gode poi la nuova immagine del proprio io, anche se la si chiama col nome di un' altra persona".
      F. Nietzsche

      Elimina
    3. Se non conoscessi Nietzsche... ;)

      Elimina
  11. Quando pensi di averci capito qualcosa, in amore... è la volta buona che non c'hai capito un bel nulla!

    RispondiElimina
  12. Non ho smarrito la strada di casa...d'altra parte anche questa della familiarità è un'inspiegabile storia d'amore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'amore, con tutte le sfumature senza senso ci innamora, e con gli stessi colori...

      Elimina
  13. l'amore? io credo che non esista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non è così... Ma ti abbraccio lo stesso, e più forte.

      Elimina
  14. ...io HO CAPITO TUTTO vuoi fare un MEGA POST il giorno di S.Valentino.;))))
    ciaooo Vania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi, scrivere è il mio modo di illudere, e di deludere... ;)

      Elimina
  15. Risposte
    1. Sono stato fuori, nel mondo fuori, quello vero e doloroso. La neve mi ha ricacciato qui...così ho scritto, anche per te...

      Elimina