domenica 20 ottobre 2013

A sud del confine, a ovest del sole


-Quando ti guardo, a volte mi sembra di vedere una stella lontana, -dissi.- Sembra che brilli, ma è una luce di decine di migliaia di anni fa. Forse è la luce di un astro che ora non esiste più, ma a volte sembra più reale di tutto il resto.

Shimamoto rimase in silenzio

-Tu sei lì, - continuai.- Cioè sembra che tu sia lì, ma in realtà non ci sei. Quella che si vede è solo la tua ombra, mentre tu sei da qualche altra parte. Oppure sei scomparsa tantissimo tempo fa, questo non lo so. Tendo la mano per accertarmi che ci sei, e tu ti nascondi dietro quei <<forse>> e quei <<per un po'>>. Fino  quando hai intenzione di continuare così?



Queste parole, queste parole sono tratte da "A sud del confine, a ovest del sole" di M. Haruki.


Mi capita spesso di celebrarlo, ma mi accorgo soltanto adesso di quanto sia lui, a volte, a celebrare me. 




Mi sembra di essere dentro i suoi romanzi a volte, di recitare coi personaggi, di dialogare con loro. Di innamorarmi di loro... 

E mi rendo conto di non vivere una vita sola...





Sulle note leggere di Frank Sinatra si consuma anche la mia voce.


8 commenti:

  1. Sto rileggendo i libri di Murakami in questo mio periodo di merda. Mi sta aiutando enormemente!!

    RispondiElimina
  2. Belle parole vestite in bianco e nero. Così l'incertezza del presente si mescola a un nostalgico passato.

    RispondiElimina
  3. ..eccolo l'uomo pecora..
    E' la seconda volta che capito su un blog e mi sembra di trovarci un segno, qualcosa.. forse pura suggestione rimasta dopo aver letto e adorato Dance Dance Dance.
    Se non fosse che ho il timore di restare senza avrei già letto tutti i libri di Murakami.. ma improvvisamente ho pensato che forse dovrei giusto cominciarne un'altro e infischiarmene del fatto che ne ho appena finito uno.

    Si ama in tanti modi e mezzi..
    E' triste a volte che non tutti lo capiscano :/ o peggio che vedano solo i loro modi e mezzi..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho cominciato da dance, dance, dance, sai? Poi ne ho letti parecchi altri. In questo blog, Murakami lo vedi riapparire ogni tanto. Di lui apprezzo la delicatezza, la capacità narrativa, il giappone, oltre che l'arte di fare magie attraverso le parole. Ti ritrovi catapultato in mondi paralleli, e alla fine della lettura...non hai ben capito come abbia fatto! Un libro di Murakami Haruki al bisogno, e ti ritrovi a vivere bene dopotutto...(fa molto spot della "moment" mi rendo conto, così come una mela al giorno leva il medico di torno del resto...eheh, qui si fa poesia mia cara, la si prende anche in giro, ma con affetto)

      Elimina
  4. e cosa succede al nord??
    Anna punto G

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto di leggere qualcosa di Murakami a riguardo... :)

      Elimina